Video Online Interattivi: 9 Modi Per Aggiungere Link, Opt-in Form, Call to Action e Molto Altro


Pubblicare un video online è ormai una operazione alla portata di tutti coloro che hanno una connessione a banda larga: ma anche rendere interattivi questi video con vari elementi come link, popup, pulsanti di social sharing, trascrizioni, menu, optin-form, call to action mirate, mappe, ecc…, non è un’impresa così difficile, basta conoscere gli strumenti giusti da utilizzare.

In questo post segnalerò alcuni strumenti per effettuare questa operazione di arricchimento dei video online, citandone le caratteristiche principali ma lasciando poi ad ognuno il compito di approfondire i dettagli sull’utilizzo di ogni strumento.

Nella maggior parte dei casi si tratta di tool web based che puoi utilizzare sia con i tuoi video sia con i video che hanno pubblicato altri utenti su Youtube (ed in certi casi anche su Vimeo) .

Fermo restando che tali tools possono essere utilizzati per molteplici finalità , voglio far notare come risultino particolarmente utili per chi vuole sfruttare al meglio lo “strumento video” per il web marketing.

In alcuni casi le interattività sono più evidenti , in altri meno: in ogni caso, per sfruttare al meglio il potenziale di questi video “arricchiti”, fai sapere che sono cliccabili (non dare per scontato che tutti se ne accorgano)!

Ovviamente se apparirà una determinata call to action ad un certo punto del video è plausibile che tu non voglia comunicare “attenzione, ad un certo punto del video potrai cliccare per acquistare il mio prodotto …”, infatti la mia affermazione precedente non si riferisce a tale situazione: piuttosto a quella in cui l’interattività si manifesta al “mouse over”, come quando vengono taggati elementi nel video tramite hot-spot.

Vediamo quindi  questi tools, sia minimali che più complessi in termini di funzionalità .

Certamente non ho elencato tutto ciò che esiste, è solo una selezione personale.

 

Mozilla Popcorn Maker

mozilla popcorn maker

Questo è uno degli ultimi tools sviluppati da Mozilla e permette di arricchire e remixare facilmente i web videos.

Con Popcorn Maker scegli un video di Youtube, Vimeo e utilizzi il tuo browser per aggiungere al filmato elementi di vario tipo come links, pop-ups, note integrative e testo, mappe, tweets ed anche live feeds .

In teoria un video elaborato con Popcorn Maker può essere diverso ogni volta che viene riprodotto: la filosofia che è alla base di questo progetto è di rendere i video come il resto dei contenuti sul web, ovvero manipolabili e modificabili all’infinito (infatti in ogni filmato elaborato con popcorn maker troverai un tasto “remix”).

E’ free e si utilizza tramite un’interfaccia molto funzionale (dal browser, appunto), simile ad un video editor (infatti i filmati si possono anche tagliare e remixare) : sicuramente da provare .

Ecco un video teaser/di presentazione:

Link: Mozilla Popcorn Maker

 

Viewbix

viewbix

Interessante tool , molto adatto a chi usa i video anche per marketing , con la possibilità di aggiungere pulsanti con call to action che linkano ad una pagina web, pulsanti social per lo sharing all’interno del filmato, possibilità di custom branding.

Ma l’aspetto più interessante di viewbix è l’opportunità di aggiungere “app” al player di base in base alle proprie esigenze: alcune di queste sono gratuite ed altre a pagamento, ce n’è un’ampia gamma, dal form per iscriversi alla newsletter per finire con il feed RSS, twitter, form di aweber, ecc. ( qui trovi l’elenco di tutte le app, fermo restando che la call to action con il link la puoi aggiungere sempre: viewbix apps ) .

Con un account free puoi creare due player (anche con playlist), per altre esigenze ci sono account pro ed enterprise.

Link: Viewbix

 

Clickberry Interactivity Creator

clickberry

Clickberry funziona in modo leggermente diverso rispetto ai due web tools precedenti: per aggiungere “layer” interattivi ai video ovviamente si basa sempre su una piattaforma online ma devi “editare” il video con una app da scaricare su pc, Mac o iPad: il video poi lo troverai sempre disponibile nel tuo web account di clickberry, con tanto di codice di embed.

E’ un tool che permette infatti di rendere interattivi a molti livelli un video, con evidenti benefici e vantaggi da molti punti di vista.

Ecco subito  3 cose che può fare :

1) Aggiungere link, cliccabili all’interno del video, che puntino a pagine web, tracciando/taggando elementi del filmato tramite motion tracking : questa è la caratteristica più interessante perché consente di rendere cliccabili persone od oggetti, e sarai tu a decidere il tracciamento a mano ed anche per quanto tempo l’oggetto dovrà rimanere “interattivo”.

Se ad esempio c’è una persona che si muove, potrai renderla cliccabile in tutti i suoi movimenti sullo schermo.

2) Inserire widget interattivi e shopping cart all’interno del video

3) Aggiungere il pulsante “like” di Facebook all’interno del video

Puoi anche creare video promozionali con descrizioni interattive e shopping cart che appaiono con un click all’interno del video .

 

Qui sotto trovi rappresentazione visiva che da l’idea degli objects da aggiungere con clickberry:

clickberry interactivity creator

 

Ad esempio ecco come si presenta uno shopping cart che appare al click del mouse, molto utile per chi ha una attività di e-commerce e usa comunque i video per ottimizzare la propria attività di web marketing …

shopping cart in web video

 

Clickberry è un tool molto valido, il suo maggiore limite è che non puoi prendere un video da Youtube ed elaborarlo: devi caricare un tuo file video .

Ecco una presentazione di clickberry:

 

Ed un video teaser:

 

In quest’altro video invece si parla dell’app per iPad:

 

Il flusso di lavoro, con Clickberry, è questo: scegli un file video dal tuo computer , lo carichi sul server di clickberry, lo rendi interattivo con l’app e poi lo condividi (ad es. su facebook o tramite embedding). Avrai un 1GB di spazio gratuito per lo storage dei tuoi video, per esigenze maggiori c’è clickberry video editor pro.

Link: Clickberry e Clickberry Interactivity Creator

 

Bubbleply

bubbleply

 

Bubbleply in realtà esiste da parecchi anni ma ultimamente si è rinnovato ed invece che dal browser deve essere utilizzato anch’ esso tramite una app gratuita da scaricare.

Permette anch’esso, come Clickberry, si aggiungere molte tipologie di elementi interattivi: non ha però il motion tracking , in più permette invece l’inserimento di captions .

Le caratteristiche di bubbleply sono comunque sostanzialmente quelle di una volta e le puoi conoscere leggendo quest’ altro post e guardando il video tutorial che vi trovi .

Qui sotto invece una presentazione di bubbleply:

Link: Bubbleply

 

Inbound Now App (Call To Action Con Timing Preciso Per Youtube Embedded Video)

Questa soluzione è più limitata ma comunque interessante per aggiungere un banner personalizzato con call to action, da far apparire in un preciso istante ( l’invito all’ azione mirato a livello temporale è un aspetto molto importante , come vedremo fra poco).

Basta inserire URL del video di youtube, link a cui punta il banner, immagine da utilizzare come banner/overlay , momento in cui deve apparire ed email: fatto questo avrai il tuo codice da utilizzare per embeddare il video interattivo.

Link: Youtube Calls to Action

 

Overlay Banner Nei Video su Youtube

Questa soluzione è semplice ma molto efficace perché permette di fare una cosa che non è possibile ottenere con nessuno dei tool elencati ( e neanche con altri non elencati …): inserire un link all’interno di un video di youtube quando è visualizzato direttamente su Youtube (e non “embedded” in una pagina), chiaramente in questo caso il video deve essere tuo o devi avere accesso all’ account dove è pubblicato.

Per questo motivo, tale feature di Youtube andava sicuramente menzionata, anche se ne avevo già parlato diffusamente in quest’altro articolo : Link nei video di youtube: come aggiungerli per un video marketing più efficace .

 

Annotazioni Per Video Sondaggi su Youtube

Un’altra funzionalità interessante (magari non per tutti ma più che altro  per chi è seguito da una community di una certa consistenza) sono le annotazioni specificamente studiate per creare “sondaggi”, poll o porre domande all’interno dei video pubblicati su Youtube .

Per usufruire di questa feature devi attivarla, lo fai andando a questo indirizzo: http://www.youtube.com/video_questions_beta   e  cliccando il link  e clicccando il link “partecipa alla versione beta dell’editor di domande video” .

Ecco un video dove se ne parla:

 

Se il filmato in cui si inseriscono le annotazioni è visualizzato su una piattaforma che non le supporta  (es, iphone, dispositivi mobile in genere, smart TV) queste “poll” non si vedranno.

 

Programmazione InVideo su Youtube

Questa è un’altra delle funzionalità introdotte da Youtube e serve esclusivamente per aumentare le visualizzazioni dei tuoi filmati sul sito di video sharing oppure per incentivare l’iscrizione al channel .

Effettivamente potrebbe sembrare off-topic ma la ritengo potenzialmente utile per aumentare la propria audience, quindi ben venga.

Si tratta di questo: entrando nel tuo account su youtube, nella gestione pagina delle impostazioni, troverai la voce “programmazione InVideo”, tramite la quale avrai 2 opzioni da attivare;

1) Mostrare una annotazione in ogni video che hai pubblicato , con il logo del tuo tuo channel, che permetta l’iscrizione diretta al canale stesso.

2) Visualizzare una annotazione con la thumbnail di un tuo video che intendi “spingere”, visibile in tutti gli altri video .

Potrai decidere la durata ed il momento in cui queste annotazioni appaiono, ecco come si presenta l’interfaccia nell’account di youtube:

programmazione invideo youtube

 

Leadplayer (Opt-in Form e List Building Con un Video Embedded)

L’ultimo tool che voglio segnalare è LeadPlayer: si tratta di una soluzione commerciale ,ma  per chi è interessato a sfruttare i video di Youtube come mezzo per creare una lista di email è forse la soluzione più adatta , anche se il prezzo non è bassissimo.

Sembra essere utilizzato da parecchi video marketers americani (che ovviamente lo propongono anche come affiliates e quindi ci guadagnano), però per quel che ho potuto vedere sembra realmente valido: chi si occupa di videomarketing a livello professionale penso che debba valutarlo seriamente, in quanto risulta un tool appositamente studiato per fare list building .

Se cerchi su google/Youtube troverai un po’ di reviews su questo prodotto.

 

Note Finali: Importanza Del “timing” di Una Call-to-Action

Gran parte dei tool citati (anche se non tutti) permettono di decidere esattamente quando  l’elemento interattivo deve apparire.

Il timing, ovvero la scelta del momento esatto in cui far apparire una call to action, fa una grande differenza sull’efficacia di un’ azione di marketing .

Inserirla subito o in un momento sbagliato può rendere inefficace l’utilizzo dei video per il marketing online.

Da vari test fatti su delle “video sales letters”, sembra che i visitatori mediamente stiano più  a lungo (e siano più propensi all’acquisto) quando NON appare SUBITO un pulsante “buy” direttamente sotto al video o all’interno dello stesso .

Non mostrare per un certo lasso di tempo il pulsante di acquisto solitamente crea un invito all’acquisto (nel momento in cui apparirà) più efficace e permette al visitatore di percepire in modo più completo il messaggio, nonché le caratteristiche/qualità di ciò che si propone: in tal modo sarà sicuramente più ricettivo.

E’ come una situazione di  dating:  se conosci una persona  e gli chiedi dopo 5 secondi il numero di telefono, sarà difficile che te lo dia .

Se hai una buona conversazione e ti conosci meglio e al momento opportuno chiedi il numero di telefono, ci sono molte più possibilità di riuscita perché il “timing” della tua call to action è più allineato con la “relazione” che stai sviluppando con l’evoluzione della conversazione .

Lo stesso vale per un invito all’azione, sia esso un form per avere l’email oppure un pulsante per l’acquisto : chiedere subito l’email o spingere subito all’acquisto potrebbe infastidire l’utente (certo non è una regola assoluta poiché ci sono situazioni tutto potrebbe invertirsi, sono talmente tante le variabili che determinano la reazione di un utente …).




Alex Briscese+

Condividi questo post se ti è piaciuto ! Oppure puoi lasciare un commento o iscriverti alla newsletter per ricevere automaticamente i prossimi articoli e aggiornamenti.


2 Comments Aggiungi il tuo ↓

Il commento più recente è quello a fondo pagina

  1. Ciao,
    interessantissima la possibilità di aggiungere una call-to-action ad un video!

    Per quanto riguarda i video caricati sui propri server cosa mi sai dire?
    Ci sono dei player flash/html5 che permettono di fare queste aggiunte?

  2. Alex Briscese #

    @Andrea: sia con viewbix che con mozilla popcornmaker puoi usare anche un URL di un video self hosted sul tuo server, quindi vanno bene anche per la tua esigenza (mozilla pocorn maker supporta HTML5.

    Se poi vuoi usare dei player specifici tipo flowplayer o jw player, li ho provati per altri utilizzi ma non in tal senso (con overlay cliccabili, intendo), penso comunque che qualcosa si possa fare, almeno da quel che mi ricordo .



Il Tuo Commento



//
//